Laboratorio Dipartimento Cultura FIAF 074. CI SIAMO!

Il progetto Nazionale FIAF 2021/ 2022 ha avuto come tema “Ambiente, Clima, Futuro”. Il Dipartimento Cultura FIAF ha messo in campo le proprie risorse a sostegno del Progetto attraverso i Laboratori, così come è accaduto in altre occasioni. Anche nelle province di Lucca, Livorno, Massa e Carrara, Pisa è stato portato avanti il LAB 074, coordinato da Silvia Tampucci con la collaborazione di Alessio Brondi e Paolo Bini, al fine di realizzare opere, foto singola o portfolio che potessero raccontare l’ambiente in cui viviamo. 

Come abbiamo fatto per gli anni passati, anche questo anno organizzeremo mostre locali per presentare i progetti degli autori partecipanti.

Vi aspettiamo SABATO 21 MAGGIO 2022 

alle 16.00 circa c/o Via della Zecca, 37 – Lucca 

per l’inaugurazione della prima mostra collettiva.

Laboratorio Dipartimento Cultura FIAF 074 Si avvicinano le mostre!

Il progetto Nazionale FIAF 2021/ 2022 ha avuto come tema “Ambiente, Clima, Futuro”. Il Dipartimento Cultura FIAF ha messo in campo le proprie risorse a sostegno del Progetto attraverso i Laboratori, così come è accaduto in altre occasioni. Anche nelle province di Lucca, Livorno, Massa e Carrara, Pisa è stato portato avanti il LAB 074, coordinato da Silvia Tampucci con la collaborazione di Alessio Brondi e Paolo Bini, al fine di realizzare opere, foto singola o portfolio che potessero raccontare l’ambiente in cui viviamo. Da marzo 2021 a gennaio 2022 sono stati organizzati incontri in modalità online aperti ai Soci dei Circoli FIAF ed ai SONIC delle province sopracitate. È stato discusso il concept, definiti gli intenti del progetto, visionati esempi, analizzati i possibili linguaggi da seguire per poter sviluppare il tema proposto, visionati gli scatti eseguiti di volta in volta dai partecipanti, offrendo così supporto alla stesura del lavoro di ogni autore presente. Ogni autore ha affrontato il tema in modo personale e con linguaggi fotografici diversi tra loro, dando così vita ad opere originali e diverse tra loro. 

Attività svolte: 

  • 12 incontri con gli iscritti al Laboratorio; 
  • giovedì 10 giugno 2021 ore 21.00 incontro con ospite esterno: PIERA CAVALIERI, gallerista, critica e lettrice Portfolio FIAF;
  • sabato 20 novembre: GIORNATA DI TUTORAGGIO CON SILVANO BICOCCHI, Direttore DiCult FIAF, e ALESSANDRO FRUZZETTI, fotografo e Testimonial del Progetto Nazionale FIAF Ambiente Clima Futuro. 

Mostre Previste: 

  • Maggio/ giugno 2022: Mostra Collettiva provincia di Lucca 
  • Da Settembre 2022 : Mostra Collettiva provincia di Pisa e Massa 
  • Febbraio 2023: Mostra Collettiva provincia di Livorno

Livorno Photo Day 2022 su Livorno non stop

https://www.livornononstop.it/livorno-photoday

“Livorno PhotoDay”Domenica 27 febbraio si è tenuta a Livorno, presso la Biblioteca bottini dell’olio, la IV Edizione della manifestazione fotografica “LivornoPhotoday” con la compartecipazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Livorno che si è sviluppata durante tutta la giornata con un ricco programma di eventi ed incontri formativi ed informativi organizzati allo scopo di divulgare e far conoscere meglio agli interessati ed al largo pubblico alcuni aspetti legati a questa affascinante arte visiva che è la fotografia. Alla manifestazione hanno partecipato circa 200 concorrenti, appassionati di fotografia, molti dei quali appartenenti a circoli fotografici di tutta la regione, di varie località della Toscana. Numeri che stanno crescendo, rispetto alle edizioni precedenti, e che fanno ben sperare per le prossime. Alla giornata erano presenti anche due consiglieri nazionali FIAF, i delegati provinciali di Livorno e Lucca ed il delegato Regionale FIAF. “Livorno PhotoDay” (nel riquadro il logo della mostra) è nata nel 2019 da un’idea di Silvano Bicocchi, Direttore del Dipartimento Cultura FIAF, Silvia Tampucci, Direttrice delle Gallerie FIAF e coordinatore dei Laboratori tematici DiCult FIAF per le province di Livorno Lucca, Massa e Carrara e Pisa, Alessio Brondi, Tutor fotograf i c o FIAF e collaboratore dei laboratori DiCult FIAF e Paolo Bini, Animatore Culturale FIAF e collaboratore dei laboratori DiCult FIAF. L’idea era quella di realizzare anche a Livorno, un “mini festival” dedicato alla fotografia che – come ci racconta Silvia Tampucci – “potesse in qualche modo meglio illustrare ciò che la Federazione FIAF fa e le attività che svolge. Certo era rischioso, non sapevamo come sarebbe andata, ed invece il pubblico ha risposto positivamente”. La prima edizione si era tenuta presso i locali di Porta a Mare; nel 2020 invece presso la Fortezza Nuova, e l’anno scorso, anche se la pandemia non ha consentito di svolgere l’evento in presenza, “Livorno PhotoDay” si è tenuto comunque online. Quest’ anno, di nuovo in presenza, è giunta alla quarta edizione, la giornata ha avuto inizio alle 10.30 con le letture di portfolio fotografici che ha proseguito tutta la mattina con: Silvano Bicocchi, benemerito della Fotografia Italiana e direttore del Dipartimento Cultura FIAF, Susanna Bertoni, consigliere nazionale FIAF e direttrice del Dipartimento Comunicazioni FIAF e Fabio Moscatelli, fotografo romano specializzato in reportage di taglio sociale. Ben 24 gli autori che hanno partecipato alle letture, provenienti da tutta la Toscana: ciascuno ha potuto sottoporre all’attenzione di un solo lettore il proprio progetto. I lavori sono ripresi nel pomeriggio dopo pranzo con 3 incontri fotografici. continua a leggere

https://www.livornononstop.it/livorno-photoday

di #ValentinaFerrucci

Livorno Photo Day 2022 – Conclusione dell’evento

LivornoPhotoday è una manifestazione fotografica nata nel 2019 da un’idea di Silvano Bicocchi, Direttore del Dipartimento Cultura FIAF, Silvia Tampucci, Direttrice delle Gallerie FIAF e coordinatore dei Laboratori tematici DiCult FIAF per le province di Livorno Lucca, Massa e Carrara e Pisa, Alessio Brondi, Tutor fotografico FIAF e collaboratore dei laboratori DiCult FIAF, e Paolo Bini, Animatore Culturale FIAF e collaboratore dei laboratori DiCult FIAF.

La manifestazione giunge  nel 2022 alla 4° edizione, e come gli altri anni, si è proposta di dar vita ad un evento ricco di proposte formative ed informative.
Svoltasi il 27.02.22 c/o La Biblioteca Comunale dei Bottini dell’Olio a Livorno, con la compartecipazione del Comune di Livorno, ha visto un alternarsi di eventi ed incontri volti a far conoscere meglio alcuni aspetti legati a questa arte visiva.

Dalle 10.30 e fino alle 13.00 si sono tenute le letture di portfolio fotografici con Silvano Bicocchi, Benemerito della Fotografia Italiana e Direttore del Dipartimento Cultura FIAF; Susanna Bertoni, Consigliere Nazionale FIAF e Direttrice del Dipartimento Comunicazioni FIAF;  Fabio Moscatelli, fotografo romano specializzato in reportage di taglio sociale.

Alle letture hanno partecipato 24 autori provenienti da tutta la Toscana e ciascuno ha potuto sottoporre all’attenzione di 1 solo lettore il proprio progetto.

Il pomeriggio si sono svolti 3 incontri fotografici, il primo dei quali tenuto da Enrico Genovesi, fotografo toscano specializzato in reportage a sfondo sociale su storie italiane, che con Silvia Tampucci  ha presentato il suo libro ” NOMADELFIA”  approfondendo alcune tematiche presenti nella pubblicazione  quali l’accoglienza, la fede, la sobrietà, la giustizia, la fratellanza, e fa riflettere sull’esistenza di possibili modelli di vita alternativi.

https://crowdbooks.com/it/nomadelfia/

E’ stata poi la volta Fabio Moscatelli, con la presentazione dei progetti realizzati durante il Laboratorio ‘ITACA, Diario di un ritorno”. ‘Il ritorno’, racconta Fabio, è un concetto estremamente declinabile, un punto di vista unico e personale per cui occorre anche scavarsi dentro, significa procedere su sentieri impervi e spesso sporcarsi l’anima prima di raggiungere l’obiettivo. Fotografare è un atto di amore e al tempo stesso un’esigenza a cui molti devono rispondere quotidianamente; da questa simbiosi nascono i progetti di questa mostra, fotografie che parlano dei loro autori in un linguaggio personale dalla straordinaria capacità di trasformarsi in universale.

Silvano Bicocchi,  ha concluso il pomeriggio di incontri con un intervento dal titolo “Dall’ Oggetto Trovato all’Oggetto Creato, le tendenze della fotografia contemporanea”: una riflessione sulle inclinazioni degli interessi tematici che i fotografi hanno espresso dal 1900 ai nostri giorni, per avere consapevolezza di ciò che sta cambiando in noi nel rapporto tra fotografia e realtà e fotografia e finzione.

Sono state inoltre allestite mostre, visitabili ad ingresso gratuito fino al 06.03.22, di  Elisa Mariotti, Fabio Garuti, Silvio Da San Martino, autori segnalati nella 3° edizione della presente manifestazione; mostre personali di Elena Bacchi, Lorenzo Lessi, Chiara Cunzolo, Mario Mencacci, Massimiliano Pratelli;  13 autori che hanno partecipato al progetto “ITACA, Diario di un ritorno” L a manifestazione si è conclusa alle 18.30 circa con la consegna di un riconoscimento ai 3 migliori progetti tra quelli presentati durante la mattina di letture: Stefania Borgoni con il progetto “Senza uscita” (Era mio padre); Tiziana Fustini con “Sono arrivato io”;  Marco Grassi con “Consapevolezza”.

Livorno Photo Day 2022 – Le opere Segnalate

Marco Grassi

“Consapevolezza”

Per la sensibile ed efficace narrazione fotografica dei sentimenti estremi vissuti da chi è affetto da malattie incurabili giunte all’ultimo stadio. Leggendo le immagini vediamo come dopo il cammino esistenziale, inizia l’attesa vissuta con dignità, partecipata dagli affetti, confortata dalle cure, verso il supremo silenzio.

Silvano Bicocchi.

« di 2 »

Stefania Borgoni

“Senza uscita” (Era mio padre)

La memoria, il ricordo e l’assenza si mescolano in una serie di immagini cariche di poesia ed emozioni mai sopite. Un modo straordinario di ricordare chi ha contribuito a donare la vita.

Fabio Moscatelli

Tiziana Fustini

“Sono arrivato io”

Per aver saputo raccontare dal punto di vista della neo mamma, esasperando situazioni quotidiane e vere, l’arrivo in famiglia di un figlio neonato. L’autrice, con tagliente ironia, ci racconta lo stress cui è sottoposta la donna che si trova ad accudire tutto il giorno, da sola, il nuovo nato, pur dovendo svolgere anche tutte la altre mansioni casalinghe, mettendo in luce l’assenza di aiuto del partner, così come, purtroppo, accade ed accadrà in mancanza di una reale applicazione della normativa sui congedi parentali dovuta anche ad una cultura maschilista e patriarcale dura a morire.

Susanna Bertoni

Livorno Photo Day 2022 – gli scatti della manifestazione

« di 4 »

Foto di Andrea Morandi